Quando ci accorgiamo di essere cresciuti

crescita uomo

Quando ci accorgiamo di essere cresciuti? Quali sono i momenti che ci fanno realizzare che non siamo più degli imberbi pischelli ma del buon materiale umano utile per pagare tasse e onorare responsabilità? Proviamo ad elencarne alcuni con una bella lista comprendente quei fatti e quegli eventi che ci fanno accorgere che siamo diventati adulti e in alcuni casi fatidicamente maturi:

Ci accorgiamo di essere cresciuti quando:

- Iniziamo a perdere i capelli o ritroviamo gli stessi sul cuscino,
- La musica non è più colonna sonora di momenti felici,
- I genitori iniziano a essere stanchi e ad ammalarsi,
- I bambini e le cassiere del bar e del supermercato cominciano a chiamarci Signore e Signora,
- I giocatori di Serie A sono più giovani di noi,
- Prendiamo quei 5-10 Kg. che una volta affezionati al nostro girovita e ai nostri glutei non perderemo mai più,
- Andiamo a cercare la cartella delle superiori ed è tutta rotta, con le scritte ormai sbiadite,
- I seni cominciano ad arrendersi alla gravità,
- Il pisello comincia ad arrendersi alla gravità,
- Iniziamo ad andare dal dottore chiedendo di Botulino e di miracolose compresse blu "alzabandiera",
- Non abbiamo più voglia di andare a ballare,
- Non abbiamo più voglia di andare ai concerti,
- Iniziamo a fare quei discorsi che cominciano con "Ai miei tempi..."
- Iniziamo a criticare il comportamento dei giovani e questo basterebbe a capire che noi non lo siamo più,
- Cominciano a sfuggirci i funzionamenti delle nuove tecnologie,
- Qualche amico diventa professore,
- Sulle lettere contenenti bollette inizia ad esserci il nostro nome,
- Le banche ci chiedono se abbiamo un lavoro fisso,
- Non ci batte più il cuore ma in quel caso, più che cresciuti, ormai siamo già morti.

 

I 3 fattori importanti da considerare per fare un regalo




Tempo di Natale, di regali e di doni da mettere sotto lo sbriluccicante alberello delle persone per le quali palpita il nostro cuore, ma in mezzo alla sconfinata offerta di idee regalo in offerta nei negozi reali e nelle vetrine virtuali del Web come fare a scegliere un bel regalo indovinato? Beh...ognuno agisca pure come meglio crede visto che i soldi sono pur sempre i suoi ma un bel regalo, se ci si pensa bene, dovrebbe possibilmente e oggettivamente possedere almena una di queste peculiarità:
  • Originalità: Trovare un regalo originale è importante, molto importante, perchè molto spesso i regali più che doni ricercati sembrano dei veri e propri dazi da pagare alla scadenza di certe date, siano esse compleanni, anniversari, ricorrenze o altra occasione speciale. Così in una vita ci vengono regalate e regaleremo svariate volte la solita camicia per lui e la solita trousse per lei senza considerare il sempiterno cesto di prodotti tipici che rappresenta un vero e proprio calcio d'angolo per i cercatori di regalo in affanno di tempo e in difetto di fantasia.
  • Emotività: Un bel regalo è tale se suscita emozioni, sensazioni, vibrazioni dell'anima, possibilmente gioia e larghi sorrisi e quindi quando dobbiamo fare un presente alle persone care abbattiamo tutti i filtri e lasciamo che sia il nostro cuore a consigliarci come investire i nostri denari.
  • Utilità: Un buon regalo inoltre può essere certamente un dono che ha la sua utilità oggettiva o soggettiva per una data persona. Se voi per esempio regalerete un'auto a chiunque sappiate fin da ora che il vostro dono sarà apprezzatissimo, gradito alla grande, ma di questi tempi, con quello che costa, anche un bel pieno di benzina farebbe comunque la sua bella figura.
In definitiva quando dobbiamo aprire il borsellino facciamo almeno che il regalo da acquistare sia originale, utile e/o significativo di un sentimento altrimenti rischieremmo di buttare via i nostri soldi e di non accontentare nemmeno chi lo dovrà ricevere.

I 6 Fototipi o tipi di pelle

Sulla base della melanina presente nella pelle sono stati individuati 6 fototipi, o tipi di pelle, con i quali abbiamo soprattutto a che fare d'estate quando dobbiamo scegliere la crema abbronzante migliore per proteggere la nostra pelle. Secondo la suddivisione di Thomas Fitzpatrick quindi abbiamo:

Fototipo 1: Quello più esposto alle cosiddette razzate solari e quindi più tendente, metaforicamente ma non troppo, a ustionarsi. Pelle chiara latte, spesso lentigginosa, capelli rossi o biondi chiari. Lui e l'abbronzatura sono all'opposto come lo Zenit ed il Nadir. Indice di Protezione consigliato da 20 a 40.

Fototipo 2: Pelle sempre chiara ma capelli un attimino più biondo deciso tendente al dorato. Rapporto difficile con l'abbronzatura e più costruttivo con l'ombrellone. Indice di Protezione consigliato da 20 a 40.

Fototipo 3: Pelle rosea come alcuni protagonisti dei cartoni animati. Capelli biondo-castani. Abbonzatura dorata. Capita che si scotti ma certamente ha di già un affinità maggiore con i raggi solari dei fototipi 1 e 2. Indice di Protezione consigliato da 10 a 20.

Fototipo 4: Pelle olivastra. Capelli castano-bruni difficili da interpretare come gli abiti troppo blu che sembrano neri. Abbonzatura presente in buona quantità, difficilmente si scotta. Indice di Protezione consigliato da 6 a 15.

Fototipo 5: Pelle scura. Capelli neri, occhi scuri, è molto raro che si scotti e ha un ottimo feeling con il sole. Indice di Protezione consigliato da 2 a 8.

Fototipo 6: Pelle nera, capelli neri, occhi scuri, non si scotta quasi mai perchè la protezione ce l'ha praticamente incorporata.

Eventi Settembre 2011 Valdarno : Festival Mash Up Terranuova Bracciolini

Tre palchi differenti, tre realtà pronte ad incontrarsi, a fondersi per dar vita ad un mix coinvolgente ed esplosivo. Questo si propone di essere il Mash Up, evento promosso dall’Associazione Culturale Zona Franca e Betabar_BB 2.0 con il patrocinio del Comune di Terranuova Bracciolini in provincia di Arezzo.

L’evento prenderà vita nei giorni 2 – 3 – 4 Settembre 2011, nell’ameno palcoscenico del Parco Fluviale, situato nelle immediate vicinanze dello stadio comunale di Terranuova Bracciolini.
MASH UP = dall’inglese pestare, fondere, miscelare…ed un frullatore non poteva essere più azzeccato per rappresentare il festival.
Il Mash Up è stato organizzato appunto con il preciso scopo di promuovere aggregazione giovanile, riunendo la maggior parte delle realta’ valdarnesi, creare un mix unico capace di abbracciare iniziative sociali, artistiche, musicali, parlando ad un pubblico trasversale.
Un festival in grado di creare nuovi spazi per tanti futuri musicisti che potranno condividere il proprio bagaglio musicale con il pubblico e gli altri artisti.
I tre palcoscenici accennati in apertura, durante tutta la durata del Festival, ospiteranno il meglio della Musica “made in Valdarno” e non solo in Valdarno. In primo luogo il Rock, passando per l’House Music, l’Electro, la Dubstep toccando punte etniche, balcaniche e folk. Un crogiuolo di “sounds ” differenti, tutti ben conosciuti agli appassionati, ma mai come adesso vicini tra loro, fin quasi a sfiorarsi, per arrivare perfino a toccarsi durante queste tre “magiche” notti di inizio settembre.

Moltissimi Musicisti e Djs di ogni genere, oltre 60 artisti in totale pronti ad infuocare il “dancefloor” e a far brillare di luce propria la “location” del Parco Fluviale, zona sino a questo momento un po’ snobbata dalla comunità locale. Ma il Mash Up non sarà solo e soltanto questo… Molti saranno gli eventi collaterali alla manifestazione musicale. E’ in programma l’allestimento di un Mercatino Etnico adiacente ai palcoscenici, un raduno di Harley Davidson, un’esibizione di “street art” con la partecipazione dei migliori Writers Toscani; anche la letteratura sarà protagonista con momenti di chill-out reading e più in generale intrattenimento per giovanissimi e non. Mentre, come una sorta di “evento nell’evento”, si svolgerà la mostra fotografica “Connections” nella quale dieci fotografi (Gianmarco Martini, Francesca Cardi, Eleonora Rotesi, Mugnai Marco, Savelli Leonardo, Giulia Efisi, Sonia Brogi, Mario Rosseti , Marco Mugnaini, Arkadia Onlus) ci racconteranno attraverso cinque immagini il loro particolare modo di guardare il mondo, di sentirlo e di accoglierlo: dieci punti di vista, come fossero diverse connessioni con la realtà circostante; connessioni apparentemente disgiunte ma che sono tutte associate da un comun denominatore: l’amore per la scrittura con la luce.

La Domenica inoltre sono previste già dal pomeriggio, attività per bambini curate dall’associazione “Ideazione” e la “Casa del Domani”; anziani e giovani si incontrano grazie alle “lezioni di bocce “ in collaborazione con il Pallaio di Terranuova Bracciolini. Sara’ presente per l’intera durata della manifestazione il progetto per la prevenzione “Happy Night/Good Lucky Day”,promosso da SERT e conferenza dei sindaci del valdarno

Al Mash up ovviamente non mancheranno servizi di beverage e food fin dall’aperitivo, con un ventaglio di pietanze che va dai classici panini imbottiti ai prodotti tipici come il delizioso fagiolo zolfino.
L’Appuntamento con il Mash Up è dunque al Parco Fluviale di Terranuova Bracciolini in queste prime sere di Settembre. Parco che sarà dunque totalmente “rigenerato” e vestito a festa per l’occasione, pronto ad esplodere in un trionfo di suoni e colori, con l’intento di dar vita ad uno spettacolo difficilmente replicabile.

Per il programma completo del Festival Mash Up:
https://www.facebook.com/event.php?eid=106933259409834

10 oggetti che porterei in un'isola deserta


Free photo by http://www.morguefile.com

Cosa porteresti con te se ti ritrovassi all'improvviso su un'isola deserta? A tutti almeno una volta nella vita è stata fatta questa domanda come se un giorno qualcuno ci pigliasse e ci dovesse scaraventare in qualche atollo sperduto nel Pacifico. Putando caso che un giorno o quell'altro l'eventualità si realizzi per davvero io porterei con me questi 10 oggetti o cose:

1) Pentola: Qualcosa per cucinare fa sempre comodo no?
2) Accendino: Qualcosa per accendere il fuoco sotto la pentola fa sempre comodo no? Vedendo poi che fatica fanno all'Isola dei Famosi in tutte le edizioni un bell'accendino carico carico è quanto di più necessario.
3) Lettore MP3: Da euipararsi a cibo perchè io vivo, mi nutro quotidianamente di tanta musica.
4) Un libro a caso di Luciana Littizzetto: Utile per rinfocolare il morale nei momenti di sconforto.
5) Sacco a pelo: Non sopportando il freddo lo ritengo indispensabile.
6) Pallone da calcio: Quello da pallavolo ce l'aveva già Tom Hanks in Castaway e io non voglio mica fare il copione. A questo giro si cambia sport...
7) Foto di persone care: Anche una soltanto, l'importante è che ci siano tutti i volti delle persone alle quali voglio bene.
8) Cestino per i rifiuti: Per non ridurre l'isola deserta in un pattumaio simile a quello in cui sono state ridotte molte, TROPPE, spiagge italiane.
9) Barattolo di Nutella: Troppa grazia direte voi. Il brutto è che la finirei in un giorno...
10) Motoscafo: Per levarmi alla svelta da quel mortorio...

Le 10 frasi più scontate del mondo del calcio

Nel mondo del calcio c'è di tutto ma, salvo rarissime eccezioni, io direi che mancano decisamente i grandi pensatori se ogni intervista fatta a calciatori, allenatori, presidenti e addetti ai lavori si trasforma sempre nel solito revival di frasi già ascoltate 10.000 volte.

Per questo motivo non prendiamocela troppo se prima o dopo una giornata di Campionato non riusciamo a seguire 90° Minuto o La Domenica Sportiva tanto da qui alla fine dei tempi sentiremo sempre e ostinatamente frasi come le 10 che seguono:

1) Giochiamo per vincere - Mah sìììììììììì...fanno bene ogni tanto a ripeterlo casomai qualcuno nel 2011 non lo avesse ancora capito che una partita di calcio è fatta di 2 squadre che cercano di prevalere l'una sull'altra...

2) Ci aspetta un avversario duro - Ma che ti aspetta un avversario duro che te sei primo con 10 punti sulla seconda e il tuo avversario è già retrocesso dalla Festa dell'Immacolata ???? Anche in coppa: se il Milan per esempio gioca con la squadra "B" del dopolavoro ferroviario di una frazione di campagna di un comune terremotato del Sud del Bhutan è sempre un avversario duro! Il rispetto per gli avversari naturalmente oblige però tante volte si registra la scadenza nel ridicolo.

3) Cercherò di mettere in difficoltà l'allenatore - Questa frase ha preso campo (di calcio...) da un pò di anni e ora è regolarmente nella bocca di:

  • campioncini che sgomitano per entrare in prima squadra,
  • nuovi acquisti estivi o invernali,
  • giocatori che hanno perso il posto in squadra dopo un lungo infortunio
4) Resto se arrivano rinforzi - Solita frase detta da qualche fuoriclasse viziato che magari gioca 1 partita bene e 10 male ma si vuole arrogare anche competenze da Direttore Sportivo. Speriamo vendano lui, facciano cassa e comprino 4 o 5 giocatori normali ma più costanti.

5) Il nostro obiettivo è la salvezza - Magico disco rotto dell'allenatore medio italiano che non se la sente di illudere la tifoseria con la promessa di imprese sportive mirabolanti anche se la salvezza l'ha già praticamente raggiunta. E' anche una comoda maniera di mettere le mani in avanti nel caso non ce la facesse a portare la squadra in Europa.

6) Non pensiamo allo scudetto - Ascolta ciccio: se d'estate per la squadra sono stati spesi 100 milioni, hai 6 o 7 punti sulla seconda, e hai una squadra piena di nazionali assortiti allo scudetto ci devi pensare. E' nè più nè meno che un dovere.

7) Nella mia squadra sono tutti titolari - Frase detta da tutti ma proprio tutti gli allenatori in sede di ritiro estivo. Poi arriverà il primo infortunio e tutti gli allenatori frigneranno che non possono giocare in Formazione Tipo. O non erano tutti titolari??? Che problemi ci sono? Se si fa male un titolare metti un altro titolare, o per caso volevi solo offendere le nostre intelligenze sportive caro Mister?

8) L'arbitro non ha visto... - In Serie A a regola sono pieni di arbitri ciechi che ogni Domenica non vedono il fallo di mignolo, la spettinata alle spalle, e tanti altri falli veri o presunti che avrebbero inevitabilmente cambiato l'esito dell'incontro.

9) L'arbitro ci ha penalizzato - Frase gemella omozigote di quella sopra.

10) Con i ragazzi dovrò fare lo psicologo - Locuzione di solito pronunciata da un allenatore subentrante ad uno esonerato. Se non vuoi fare la fine del tuo collega caro Freud ti converrà fare l'allenatore e per bene, altro che lo psicologo.

Oltre queste frasi poi in sede di intervista a calciatori, allenatori e presidenti si registrano quantità esorbitanti di: ci manca la giusta cattiveria agonistica, se la palla fosse entrata, pensiamo già alla prossima partita, fino ad oggi non abbiamo fatto nulla e dulcis in fundo la partita dura 90 minuti. Di cui al punto 1. 


frasi calcio

Cast Isola dei Famosi 2011

Dopo i vari pronostici e le immancabili voci di corridoio è stato ormai svelato il cast completo dei partecipanti all'Isola dei Famosi 2011. Come sempre condotto dalla brava e frizzante Simona Ventura, il Reality dei naufraghi andrà in onda a partire da Lunedì 14 Febbraio 2011 su Rai 2 e riprenderà le vicissutidini sulle spiagge dell'Honduras dei seguenti conccorrenti.


FAMOSI

  • Giorgia Palmas: Ex velina. Conduttrice. Showgirl.
  • Eleonora Brigliadori: Attrice di Tv, cinema e teatro.
  • Raffaella Fico: Ex concorrente del Grande Fratello. Showgirl.
  • Magda Gomes: Showgirl.
  • Raffaele Paganini: Ballerino.
  • Thyago Alves: Modello
  • Luca Dirisio: Cantante.
  • Daniel McVicar: Attore. Sara il Beautiful della diretta.
PARENTI DI

  • Gianna Orru: Madre di Valeria Marini, attrice e soubrette.
  • Francesca Fogar: Figlia di Ambrogio Fogar, esploratore, scrittore e divulgatore scientifico.
  • Francesca De Andrè: Figlia di Cristiano e nipote di Fabrizio De Andrè e Dori Ghezzi, cantanti.
  • Abigail Barwuah: Sorella di Mario Balotelli, calciatore del Manchester City e della Nazionale.
  • Matteo Materazzi: Fratello di Marco, calciatore dell'Inter e Campione del Mondo.
  • Walter Garibaldi: Pronipote di Giuseppe Garibaldi, generale e condottiero italiano. Eroe dei 2 Mondi.
  • Francesco Rapetti: Figlio dell'ormai leggendario paroliere Mogol.
  • Killian Gastineu: Figlio dell'attrice Brigitte Nielsen.
Che vinca il migliore.

I film italiani che hanno incassato di più al cinema

Diciamo subito che tra i film italiani con i maggiori incassi di sempre al cinema, da oggi si piazza al primo posto "Che bella giornata" con Checco Zalone che, partito come un razzo già nelle prime settimane di programmazione, alla fine ha addirittura superato una bellissima pellicola come il pluripremiato film Oscar "La vita è bella" di Roberto Benigni.

A tutt'oggi comunque, questa è la lista dei 5 film italiani che hanno fatto registrare i maggiori guadagni di sempre ai botteghini:

1) Che bella giornata con Checco Zalone - 31.479.000 Euro - 2011
2) La vita è bella con Roberto Benigni - 31.231.000 Euro - 1997
3) Benvenuti al Sud con Claudio Bisio - 29.873.000 Euro - 2010
4) Chiedimi se sono felice con Aldo, Giovanni e Giacomo - 28.432.100 Euro - 2002
5) Natale sul Nilo con i Fichi d'India - 28.302.000 Euro - 2002

I principali eventi sportivi del 2011

Dalla notte dei tempi circola una leggenda che vuole che i maggiori eventi sportivi siano concentrati negli anni pari. A prima vista può sembrare vero, perchè è proprio in quegli anni che si svolgono grandi eventi come le Olimpiadi, i Mondiali e gli Europei di Calcio che da sempre richiamano una mastodontica attenzione da parte dei media, ma andando ad analizzare i grandi appuntamenti di sport in agenda nel 2011 ci accorgiamo facilmente che tale affermazione è e rimarrà una leggenda.

Ecco in ordine cronologico la lista dei principali eventi sportivi del 2011:

- Mondiali di Sci Alpino in programma a Garmisch in Germania dal 07 al 20 Febbraio. Speranze di una presenza italiana sul podio riposte nel campione olimpico di slalom speciale Giuliano Razzoli e in Manfred Moelgg.

- Europei di Tuffi a Torino dall'08 al 13 Marzo. In questo caso l'Italia ha naturalmente la sua paladina in Tania Cagnotto.

- Campionato Mondiale di Formula 1. Il calendario di Formula 1 comincia il 13 Marzo con il Gp del Bahrain e dopo 20 gare si concluderà il 27 Novembre con il Gp del Brasile. I tifosi della Ferrari sperano di non rimanere delusi come l'anno scorso, e quindi Forza Alonso e Forza Massa sperando che Sebastian Vettel con la Red Bull vada un pò più piano.

- Giro d'Italia di ciclismo. Dal 07 al 29 Maggio per le strade italiane. Probabile vincitore Ivan Basso.

- Torneo Grande Slam di Tennis Roland Garros. Dal 17 Maggio al 05 Giugno a Parigi. Tra le donne per la Schiavone ripetere l'impresa dello scorso anno sarà un'impresa titanica. Tra gli uomini c'è da aspettarsi il solito duello Nadal-Federer.

- Finale di Champions League. Si giocherà il 28 Maggio allo Stadio Wembley di Londra sperando che un'italiana riesca a contrastare il Barcellona di Messi e Guardiola.

- Torneo Grande Slam di Tennis Wimbledon. Dal 20 al 27 Giugno a Londra. Avuto il tempo di pulire le scarpette dalla Terra Rossa di Parigi i tennisti si cimenteranno nel più famoso torneo di tennis sull'erba del mondo.

- Tour de France di ciclismo. Dal 2 al 24 Luglio per le strade francesi.

- Mondiali di nuoto a Shangai in Cina dal 16 al 31 Luglio. Due nomi tra tutti: Federica Pellegrini tra le donnne e Michael Phelps tra gli uomini.

- Mondiali di Atletica. Dal 24 Agosto al 04 Settembre a Daegu in Corea del Sud. L'Italia ripone speranze di podio in questi atleti: Di Martino, Howe, Schwarzer, 4X100 maschile.

- Mondiale di ciclismo su strada. Dal 19 al 25 Settembre a Copenaghen in Danimarca.

- Europei di pallavolo femminile. Dal 22 Settembre al 02 Ottobre a Belgrado in Serbia.

- Europei di pallavolo maschile. Dal 9 al 18 Settembre.

- Europei di pallacanestro a Settembre in Lituania. A Settembre

- Mondiali di Rugby. Dal 9 al 23 Ottobre in Nuova Zelanda. Dato il fattore campo è molto probabile che a conquistare il titolo siano i leggendari All Blacks.

- Mondiali di Scherma. Dall'08 al 16 Ottobre a Catania. In questo caso invece il fattore campo gioca tutto a favore dei nostri atleti con una Valentina Vezzali che ha già "infilzato" quanti più titoli possibili in carriera.

Come si può notare l'agenda degli appuntamenti sportivi per questo 2011 è ricchissima e quindi aspettiamoci grandi emozioni da stadi, piste e palazzetti!




Fine del mondo: tutte le volte in cui sarebbe dovuta accadere

La Fine del Mondo probabilmente non avverrà il 21/12/2012 perchè in primo luogo noi su questa Terra bisogna fare ancora un pò di belle cosine, e poi perchè da che mondo è mondo, nella fattispecie il nostro, in ogni epoca c'è sempre stato qualcuno pronto a predire, sancire o semplicemente gufare la conclusione della Terra e dei suoi abitanti. Certo è che se io sono qui a scrivere e voi siete qui a leggere di queste previsioni non se ne è avverata mai nemmeno una. Giusto? Giusto.

A tutt'oggi la Fine del Mondo è stata fissata "ufficialmente" una ventina di volte, ed ora andremo insieme a scoprire tutte le volte che l'Uomo "l'ha scampata bella".

La prima profezia relativa ai titoli di coda sulla Terra ed i suoi abitanti reca la data 992 e la si deve a Bernardo di Turingia mentre pochi anni più tardi dovrebbe essere stata la volta del celebre 31/12/999"Mille e non più mille" che alla fine storia e realtà vogliono sia stato anche Duemila.

Alba dell'anno 1000 dunque fu sul Mondo che sarebbe dovuto finire un'altra volta nel Settembre 1186 o questo perlomeno era ciò che aveva visto l'astrologo Giovanni da Toledo prevedendo un allineamento dei pianeti per quella data dopodichè per un pò di tempo la gente non si fece prendere da pensieri troppo apocalittici che invece ricominciarono a trovare terreno fertile in alcune menti del 1500.
In quel periodo la fine del mondo fu pronosticata: nel 1524 dagli astronomi John Stafflen e Jakob Pflammen; nel 1532 dal vescovo viennese Friedrich Nausea; nell'Ottobre 1533 dal matematico Stifelius e nel 1537 dall'astrologo Pierre Turrel che per andare sul sicuro si giocò in aggiunta un altro terno di date sulla "Ruota del Destino": 1544, 1801, 1814.

Nel 1700 invece la Fine del Mondo sarebbe dovuta essere un appuntamento letteralmente imperdibile per tutti gli umani nelle seguenti date: nel 1704 secondo il Cardinale Nicholas De Cus; nel Maggio 1719 secondo il matematico Jacques Bernoulli; nel 1732 stando ad alcune interpretazioni dell'immancabile Nostradamus ed infine nel 1774 secondo Joanna Southcott, leader di una setta inglese. Tale setta cominciò a prenderci gusto nel predire la Fine del Mondo e per voce del nuovo leader John Turner la pronosticò anche per il 14 Ottobre 1820.

Come direbbe Jimmy Fontana nemmeno in concomitanza con quelle date "il mondo si fermò mai un momento", ma comunque avrebbe dovuto fermarsi definitivamente anche in queste date: 1881, 1936, 1953, tutte massime scadenze temporali che alcuni studiosi avevano desunto dallo studio delle geometrie delle piramidi.

Ridendosela sotto i baffi il mondo entra nel 1900 e i Testimoni di Geova fissano il momento in cui il mondo avrebbe dovuto esporre nell'Universo il cartello "Chiuso per Apocalisse" negli anni 1914, 1918 e 1925


Passa il tempo e il mondo non finisce, nemmeno quando a volerlo sono le previsioni di Sun Myung Moon che indicavano la data del 1967 Dopo Cristo, quelle di un antico presagio astrologico arabo nel 1980 e quelle di tutti coloro che avevano visto piselli per ceci nelle quartine di Nostradamus indicando il 1999.

Visto quante volte sarebbe dovuto finire il mondo e invece non è mai successo nulla? Comunque, anche se la mattina del 22/12/2012 saremo ancora vivi intanto pensiamo a passare sereni le Feste di Natale, e poi inizieremo a preoccuparci per le future previsioni sulla fine del Mondo che indicano le seguenti date:

- 13 Aprile 2036. Essendo il Giorno di Pasqua se dovesse accadere la Fine del Mondo per questa data di sicuro non dovremo scervellarci troppo per decidere dove andare per Pasquetta visto che saremo sicuramente in un posto migliore. Il mondo in quest'occasione finirà perchè come in una puntata di Futurama l'asteroide 99942 Apophis potrebbe cadere sulla Terra. Propongo come soluzione quella di costruire una gigantesca mazza da baseball per respingere nello spazio il corpo celeste.

- 24 Giugno 2038. In questa data secondo i soliti studiosi di Nostradamus il mondo finirà "Quando Giorgio Dio crocifiggerà/e Marco lo risusciterà/e San Giovanni lo porterà..."
La fine del mondo dunque potrebbe avvenire in quella data perchè:

a) Il Venerdì Santo cade il 23 Aprile festa di San Giorgio,
b) La Pasqua cade il 25 Aprile festa di San Marco,
c) San Giovanni è il 24 Giugno.

A quel punto comunque saranno già passati (e noi avremo già guadagnato) altri 26 anni dal 2012.

Un'ultima cosa semmai...Se qualcuno di voi sapesse scientificamente, inequivocabilmente, inesorabilmente la data in cui avverrà la Fine del Mondo, per piacere lo dica a Ligabue che è sempre a chiederlo in una canzone. Pensate che vuole sapere anche l'ora esatta in cui avverrà...

A.A.A. cercasi quattrini per apertura conto in Banca

A.A.A.A. Per Apertura nuovo conto in banca cercasi QUATTRINI. I candidati ideali avranno maturato una valutazione dignitosa nell'Unione Europea, saranno preparati a sopportare qualunque recessione e sapranno lavorare in gruppo per aumentare il mio capitale. Benchè la precedenza sia accordata agli Euro si accettano anche pretendenti nuovi di...zecca. Qualunque valuta economica sia interessata all'annuncio è gentilmente pregata di allegarsi al mio borsellino.

Classifica Pallone d'Oro 2010 - Graduatoria completa

La Classifica Finale del Pallone d'Oro 2010 magari rispecchierà anche il valore assoluto dei giocatori che la compongono, ma di certo non mette proprio ordinatamente in fila chi lo scorso anno si è distinto sui campi di calcio per tutta la stagione.

Il Pallone d'Oro 2010 assegnato a Messi è infatti l'ennesimo riconoscimento al miglior giocatore attualmente in attività, ma allo stesso tempo è disconoscimento dei meriti sportivi dei vari Iniesta, Xavi e Sneijder che si sono dovuti accontentare rispettivamente del secondo, terzo e quarto posto della graduatoria.

Il caso di Wesley Snejder, addirittura fuori dai primi 3 e quindi dal podio, è forse il più eclatante perchè a detta di molti e soprattutto degli addetti ai lavori, il fantasista olandese sarebbe stato il giocatore più meritevole di ricevere la dorata sfera che premia il miglior calciatore d'Europa, sia europeo che, dal 1995, straniero.

A favore di Sneijder c'erano certamente il Campionato di Serie A, la Coppa Italia, la Champions League, in poche parole il Triplete vinto con l'Inter agli ordini di Josè Mourinho, ed il secondo posto con la nazionale dell'olanda ai Mondiali in Sudafrica della scorsa estate; tutti questi titoli non potevano certamente essere vantati
come credito nei confronti della giuria dall'asso argentino che nella scorsa stagione si è fermato con il Barcellona alle semifinali di Champions, ed ha recitato da autentica comparsa ai mondiali sudafricani.

Concludiamo osservando che oltre ad esserlo per il campione argentino, il Pallone d'Oro 2010 è certamente un bellissimo riconoscimento anche per il vivaio del Barcellona, squadra che vede 3 dei suoi vecchi "pulcini", cresciuti nelle giovanili azulgrana, occupare per intero le posizioni del podio.

Questa la Classifica completa del Pallone d'Oro 2010 che comprende nome del giocatore, club in cui milita attualmente, nazionalità di appartenenza e percentuale di voti ricevuti dai giurati:

1. Lionel Messi - Barcellona - Argentina : 22,65% di preferenze
2. Andrès Iniesta - Barcellona - Spagna: 17,36%
3. Xavi - Barcellona - Spagna: 16,48%
4. Wesley Sneijder - Inter - Olanda: 14,48%
5. Diego Forlan - Atletico Madrid - Uruguay: 7,61%
6. Cristiano Ronaldo - Real Madrid - Portogallo: 3,92%
7. Iker Casillas - Real Madrid - Spagna: 2,90%
8. David Villa - Barcellona - Spagna: 2,25%
9. Didier Drogba - Chelsea - Costa d'Avorio: 1,68%
10. Xabi Alonso - Real Madrid - Spagna: 1,52%
11. Carles Puyol - Barcellona - Spagna: 1,43%
12. Samuel Eto'o - Inter - Camerun: 1,37%
13. Mesut Ozil - Real Madrid - Germania: 1,21%
14. Arjen Robben - Bayern Monaco - Olanda: 1,16%
15. Tomas Muller - Bayern Monaco - Germania: 0,91%
16. Bastian Schweinsteger - Bayern Monaco - Germania: 0,75%
17. Maicon - Inter - Brasile: 0,57%
18. Gyan Asamoah - Sunderland - Ghana: 0,46%
19. Julio Cesar - Inter - Brasile: 0,22%
20. Cesc Fabregas - Arsenal - Spagna: 0,22%
21. Miroslav Klose - Bayern Monaco - Germania: 0,19%
22. Daniel Alves - Barcellona - Brasile: 0,05%
23. Philipp Lahm - Bayern Monaco - Germania: 0,05%

Trovare l'amore online su Internet

Trovare l'amore o l'anima gemella online su Internet pare che sia possibile considerato che nel corso degli ultimi anni varie coppie si sono formate grazie a Msn, Chat, siti d'incontri, blog, Social Network come Facebook, MySpace, Hi5, Twitter e altre piazze virtuali più o meno frequentate da single in cerca di avventure, storie, o proprio di una felice metà con cui condividere sogni, passioni e con cui instaurare una relazione duratura.

D'altronde i tempi cambiano e se una volta due cuori potevano essere trafitti dalla dolce e magica freccia di cupido in un bar, in discoteca, in paninoteca o comunque solo ed esclusivamente nella vita reale, oggi succede pure che i dardi del pennuto dispensatore di amore siano stati rimpiazzati in alcuni casi da connessioni Adsl e collegamenti wireless.

Detto questo, quali sono però i passi da fare, i vantaggi che offre la Rete e le fregature da evitare cercando l'amore su Internet? Innanzitutto il consiglio principale è quello di avere un approccio normale alle relazioni che si instaurano in Rete, perchè il rischio è quello di lasciarsi coinvolgere emotivamente e spasmodicamente da situazioni che non hanno o potrebbero non avere riscontro nella vita reale. Alla fine Internet non va nè esaltato nè demonizzato ma va preso per quello che è ovvero un potente mezzo di comunicazione che può servire ad arricchirci culturalmente e allo stesso può offrirci la possibilità di entrare in contatto con molte persone. La verità sta spesso nel mezzo e lì si colloca anche Internet che non è nè soluzione, nè dispersione, ma occasione che sta poi al nostro raziocinio saper capitalizzare o meno.

Fatta questa dovuta premessa, è consigliabile avere un approccio soft anche perchè in Internet può tranquillamente succedere che dopo 2 giorni che conosciamo una persona comincino a fioccare i vari baci, abbracci, tvtb, ti adoro, stella, cuoricino e compagnia bella che possono fare anche sì piacere e rallegrare lo spirito, ma che possono essere anche distorti se non consideriamo oggettivamente che magari ci vengono rivolti per circostanza o magari per concludere un saluto od una frase. Nella realtà ad esempio non ci sono tutti questi baci e tutti questi abbracci, o a me per esempio non vengono dati, poi non so a voi...

Mantenere un minimo distacco se non altro è anche necessario per non abbassare completamente le difese, perchè un minimo di guardia alta ci vuole sempre in qualsiasi occasione e a maggior ragione in Internet, se solo consideriamo che siamo di fronte a persone che non possiamo guardare negli occhi e delle quali conosciamo poco o niente. A tale proposito, la seconda cosa da fare è proprio cercare di capire con chi abbiamo a che fare perchè in Internet (ma questo anche fuori da Internet...) può succedere di conoscere belle persone o intrallazzoni, ottimi amici ma anche opportunisti, gente sincera o bombaroli spettacolari. In questo caso l'unica soluzione è constatare, nei giorni che seguono alla conoscenza, come la persona che è entrata nelle nostre mire si rapporta con noi stessi e con gli altri, se è invadente, palloso, possessivo o al contrario affabile e simpatico fino a realizzarne un piccolo ma esaustivo quadro personale.

Riguardo alla foto o all'immagine che una persona mette nel profilo c'è poi da guardarsi bene dai cosiddetti profili fake ovvero da tutti quegli account in cui le persone mettono foto di attori, cantanti, modelle e personaggi pubblici spacciandoli per propri. Io stesso ci sono cascato più di una volta fino al giorno in cui ho conosciuto l'esistenza di Tineye, un sito che permette di vedere tutti i posti in cui è presente una foto su Internet. In pratica è un motore di ricerca inverso per immagini e quindi state pur certi che se uno/una mette l'immagine di una celebrità o di una bellona di un forum russo lo/la sgamerete sicuramente. Se poi siete avvezzi all'uso delle chat potreste anche chiedere direttamente a quella persona di mostrarsi in cam, così ogni dubbio riguardo all'identità fisica sarà definitivamente fugato.

Terzo punto fondamentale e primo scoglio sul quale parecchie relazioni si infrangono dopo mesi passati a sognare un mondo di caramelle, angeli e arcobaleni assortiti: la distanza. Considerate obiettivamente le distanze che vi separano perchè se voi siete di Aosta e la bella persona con la quale intendete intraprendere una storia od una relazione è di Palermo farete bene a realizzare drasticamente che 1.300 Km remano e remeranno sempre contro alla vostra unione! E' vero che oggi ci sono aerei, treni ad alta velocità e tutto quello che si vuole per ridurre tempi di percorrenza e limare le distanze, ma non facciamoci mai abbagliare dai sogni che alla fine il conto ce lo presenta sempre la realtà. In Internet siamo tutti vicini uno schermo e tutti "concittadini" di vari luoghi virtuali, ma la realtà spesso ci vede lontani. Considerate quindi gli spostamenti che dovreste fare per vedervi, le spese conseguenti, la possibilità più o meno remota di reinventarsi una vita ed un lavoro in un'altra zona e così via.

Da questo punto in poi sarà soggettività di ognuno di noi capire se una bella conoscenza in chat o in Facebook merita un approfondimento nella vita reale oppure no. Nel primo caso, ovvero nell'eventualità che voi vogliate provare a vivere e a confermare alla luce del sole quanto di buono costruito in Rete con una persona, il consiglio principale per il primo incontro è sicuramente quello di scegliere un luogo non dico affolato ma almeno frequentato perchè non è proprio il massimo trovarsi subito da soli con una persona che fino ad allora non abbiamo mai visto in carne ed ossa. La prudenza come si sa non è mai troppa.

A questo punto penso di avervi scoraggiato abbastanza, ma concludo con la mia esperienza personale: tramite Internet io ho avuto la fortuna di conoscere anche nella realtà delle bellissime persone con le quali ho gioito, mi sono divertito e ho passato dei bellissimi momenti. Se però tutte quelle storie non hanno avuto un seguito è proprio perchè, per vari motivi, primi tra tutti la distanza, la realtà e tutto quanto ad essa collegato non permetteva di dare un seguito all'afflato nato in Rete. Il fatto non è dove trovare l'amore, se online, in Internet, in chat, al lavoro o nel bus, il fatto è saper cibare quell'amore di quotidianeità, carezze reali e presenza.

Le 3 innovazioni mediche più importanti attese per il 2011

La Cleveland Clinic in Usa ha realizzato una Top Ten che include le terapie e le innovazioni mediche che dovrebbero contribuire a migliorare lo stato dei malati di patologie importanti nel 2011.

Queste le 3 innovazioni mediche più importanti attese per il 2011:

1) Composto radioattivo biomarcatore AV-45 per la diagnosi precoce del Morbo di Alzheimer. Tramite questo composto i medici potranno rilevare nel cervello dei pazienti la presenza o meno di placche di beta-amiloide, spie del Morbo di Alzheimer.

2) Anticorpo "Ipilimumab" che agendo sui linfociti del sistema immunitario sarebbe in grado di contrastare l'avanzamento del melanoma.

3) Provenge: vaccino per il tumore alla prostata che ha già dimostrato di ridurre del 24% il decesso di pazienti con stadio della malattia già avanzato.

I migliori allenatori degli ultimi 10 anni

Arsene Wenger è il miglior allenatore degli ultimi 10 anni, 2000-2010, stando alla speciale classifica stilata dall'Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio IFFHS. Fuori dal podio, ma primo tra gli italiani, l'attuale CT dell'Inghilterra Fabio Capello. Questa la classifica completa dei migliori tecnici del decennio:

1) Arsene Wenger
2) Alex Ferguson
3) Josè Mourinho
4) Fabio Capello
5) Guus Hiddink
6) Carlo Ancelotti
7) Felipe Scolari
8) Marcelo Bielsa
9) Rafa Benitez
10) Marcello Lippi

Gli altri italiani:

23) Giovanni Trapattoni
25) Roberto Mancini
60) Luciano Spalletti
64) Roberto Donadoni
77) Claudio Ranieri

La fotografa toscana Giulia Efisi presenta la mostra “Oltrazone: al di là del suono”

Capace di emozionare e di far riflettere con i suoi scatti come solo i bravi artisti sanno fare, la fotografa toscana Giulia Efisi presenta la mostra fotografica “OLTRAZONE:AL DI LA’ DEL SUONO” avente come tema una manifestazione musicale di successo che si è tenuta a Settembre 2010 presso il quartiere Oltrarno di San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo.

L’inaugurazione della mostra è fissata per Sabato 8 Gennaio alle ore 18 presso la Libreria Fahrenheit a San Giovanni Valdarno in Piazza della Libertà, ma la fantasiosa raccolta di scatti della social reporter di Cavriglia sarà visitabile fino al 22 Gennaio, in modo che tutti possano trovare un momento libero per ammirare l’abilità che ha avuto Giulia Efisi nell’immortalare i momenti salienti dell’evento live e nel trasformare musica e note in immagini.

Può succedere infatti che, proprio attraverso la musica si scopra la poesia della vita, e può succedere che tale poesia, racchiusa in un attimo incandescente, qualcuno riesca a renderla fruibile con uno scatto. E’ il caso di Giulia Efisi, eclettica appassionata della vita, dell’arte della vita, che egregiamente trasmette emozioni,peraltro sopite, in un gioco di luci e colori, che solo occhio capace ed “assorbente” può cogliere.Si può guardare e non vedere, guardare e vedere, vedere al di là del suono, quando il cuore accelera, la testa cammina al di sopra delle righe, in una sinestesia in cui la nota si fa immagine e l’immagine musica. Il risultato è un intreccio suggestivo e singolare di sonorità, parole, ed immagini raffinate.

La mostra fotografica di Giulia Efisi è anche un appuntamento ideale per trascorrere dei momenti relax e di svago in un ambiente grazioso come quello rappresentato dalla Libreria Fahreneit di San Giovanni Valdarno, che ormai da anni è una delle vetrine più importanti in Valdarno per incontri ravvicinati tra il pubblico e i vari artisti locali e nazionali siano essi rappresentati da attori, musicisti, pittori o, come nel caso della brava Giulia per dirla con Vasco Rossi, fotografi.

Per ulteriori informazioni e contatti:

Giulia Efisi
giuliaefisi@gmail.com
cell. 3287390844

Tour musicali e concerti live nel 2011 in Italia

Sono molti i tour e i concerti live music che si terranno nel 2011 in Italia per il piacere dei tanti appassionati di musica che così potranno godersi dal vivo le esibizioni dei loro cantanti e dei loro gruppi preferiti.

Ad inaugurare la stagione live 2011 in Italia ci pensa l'ottimo Ligabue che dà appuntamento per il 22 Gennaio al Teatro degli Arcimboldi a Milano con il suo Ligabue Quasi Acustico - Tour Teatri 2011, che vedrà il rocker di Correggio impegnato in 20 città e 28 date visto che in qualche città il Liga impugnerà il microfono in teatri diversi.

A Febbraio sarà la volta dei Tiromancino sul palco il 14 a Milano al Teatro Manzoni ed il 22 a Firenze al Teatro Puccini, della cantante statunitense Katy Perry con la sua unica data italiana del 23 Febbraio al Palasharp di Milano, e del pianista Giovanni Allevi che debutterà il 19 dal Palalottomatica di Roma. Sempre per quanto riguarda i concerti di Febbraio è già tutto esaurito per il concerto degli Skunk Anansie del 12 Febbraio al Forum di Assago.

Il 04 Marzo è Roma la protagonista della scena live music poichè comincia con una doppia data all'Auditorium della Conciliazione l'Ivy Tour di Elisa che poi proseguirà per altre 50 date in tutta Italia, ed inoltre i Gogol Bordello cantano all'Atlantico. Pochi giorni più tardi, precisamente il 07 Marzo, i My Chemical Romance saranno di scena al Palasharp di Milano nel loro unico appuntamento con le platee italiane. Unica tappa italiana anche per i pop-rock Maroon 5 che si esibiranno il 09 Marzo all'Alcatraz di Milano. 10 e 11 Marzo Palalottomatica di Roma in festa per l'inizio del tour della band pugliese Negramaro.

Con l'inizio della primavera e l'arrivo della bella stagione si intensificano gli appuntamenti tra i big della musica ed i loro fans e così abbiamo l'ex Pink Floyd Roger Waters che porta il suo “The Wall Live" al Mediolanum Forum di Assago il 1-2-4-5 Aprile ed il 6-7 Luglio 2011. Jovanotti fa conoscere vecchi successi e le canzoni del suo nuovo album "Ora" il 16 Aprile a Rimini, il 22 ed il 23 a Perugia, il 2 e 3 Maggio a Firenze, ed il 21 e 22 Maggio nelle Marche ad Ancona. Anche la neomamma di Penelope Gianna Nannini porta la sua Fotoromanza ed il suo nuovo album "Io e te" per le città italiane partendo il 29 Aprile dal Forum di Assago per poi spostarsi il 16 Maggio al PalaEvangelisti di Perugia ed il 18 Maggio al Futurshow Station a Bologna.
Altri eventi live da ricordare a Maggio sono poi il concerto di Sade il 06 Maggio al Mediolanum Forum di Assago e l'inizio del tour di Zucchero che la prende larga partendo il 09 Maggio da Zurigo in Svizzera.

D'estate infine da ricordare il ritorno di Vasco Rossi a San Siro allo stadio Meazza e l'unica data italiana di Bon Jovi il 17 Luglio allo Stadio Friuli di Udine.

Buon divertimento ed appuntamento a Luglio per nuove date!